CHIRURGIA ESTETICA / Lipofilling

UN METODO NATURALE E SICURO PER DARE MAGGIORE VOLUME E
DEFINIZIONE AD ALCUNE ZONE DEL VISO E DEL CORPO.
SENZA NESSUN RISCHIO DI SVILUPPARE ALLERGIE!

Cos’è il LIPOFILLING

Lipofilling1

Il Lipofilling è una metodica che prevede un inserimento di tessuto adiposo autologo (cioè ricavato dal proprio corpo, aspirandolo da zone in cui è disponibile) per colmare deficit sottocutanei o volumetrici in alcune aree di viso e corpo.
Il grasso reimpiantato permane nelle aree trattate e, dal momento che si utilizzano le proprie cellule, non si possono sviluppare reazioni allergiche.
La Lipostruttura è un’evoluzione del lipofilling che mira a massimizzare le capacità di attecchimento delle cellule adipose impiantate. Con la Lipostruttura la tecnica di deposito prevede più passaggi e una distribuzione “strutturale” nei tessuti riceventi, attraverso piccoli tunnel che incrementano l’attecchimento. La stratificazione crea un’ampia superficie di contatto tra i tessuti e garantisce un’ottimale nutrimento delle cellule di grasso trapiantate, fondamentale per permettere loro di sopravvivere prima della formazione dei nuovi vasi sanguigni, che poi le alimenteranno in modo permanente.

I vantaggi di questa tecnica:

  • il grasso trasferito permane tutta la vita
  • non esiste la possibilità di sviluppare allergie
  • dona un risultato estremamente naturale

Come funziona l’intervento

La metodica prevede il prelievo di tessuto adiposo da una regione del corpo (come addome, fianchi, trocantere, ginocchia), effettuato in anestesia locale con una cannula sottile, collegata a una siringa. Il grasso raccolto viene poi centrifugato e depurato, ed attraverso delle siringhe molto piccole, collegate a un cannula sottilissima, viene poi reinserito nelle zone in piccoli chicchi da trattare, in modo da formare una sorta di reticolo su diversi strati. Alla fine si medica il foro di ingresso, utilizzando dei cerottini (steri-strip) e la zona di prelievo e si somministrano antibiotici e analgesici per alcuni giorni.
Nel proseguo è consigliabile mantenere costante il peso, per non favorire la riduzione volumetrica dell’impianto adiposo effettuato.

Indicazioni e risultati

La tecnica è molto indicata per ripristinare volumi di dimensioni non eccessive, soprattutto in caso di predisposizione ad allergie o sensibilizzazione a particolari sostanze contenute nei filler.

Nel volto si possono migliorare le occhiaie, aumentare di volume di labbra e zigomi, riempire i solchi nasogenieni e più in generale trattare lo svuotamento dei tessuti.

Nel corpo si può trattare la scheletrizzazione del dorso delle mani dovuto all’età, correggere esiti di liposuzioni, traumi, cicatrici, mastoplastiche, aumentare di volume i glutei.

Nell’aumento volumetrico, la metodica offre risultati molto naturali per l’unicità della consistenza e malleabilità del grasso, come pure nella biorigenerazione di derma ed epidermide, in quanto migliora la qualità della pelle in corrispondenza della zona innestata.
L’effetto definitivo è valutabile dopo 7-15 giorni.
L’effetto rigenerativo sulla pelle, si osserva da tre mesi a un anno dalla procedura. La cute si compatta, acquista lucentezza, spesso le macchie si attenuano o scompaiano spontaneamente.

Il Lipofilling può anche correggere difetti postraumatici o post-chirurgici.

Effetti collaterali

Non ci sono effetti collaterali dato che il materiale impiantato proviene dal paziente stesso, si annullano i rischi di rigetto o reazione da corpo estraneo, legati a qualunque altro filler.

Controindicazioni

Devono essere valutati i casi di pazienti non stabili nel peso, o comunque che soffrono di problemi micro-vascolari periferici. Il fumo va sospeso durante i mesi antecedente e successivo l’intervento, in quanto riduce la percentuale di attecchimento del tessuto adiposo.

Richiedi una visita per valutare con lo staff di specialisti di Chirurgia Estetica dell’Istituto KIBA la soluzione adatta a te ed alle tue esigenze di bellezza.